Categorie Libri per bambini

Storia di un piccolo re

Pubblicato il
Storia di un piccolo re

Bentornati a tutti! Siamo cariche per iniziare un nuovo anno insieme 💪🏻

Oggi vi parliamo di “Storia di un piccolo re” un libro magico che abbiamo scoperto all’ultimo Salone Internazionale del Libro Torino nello stand di Lavieri Edizioni. Abbiamo avuto l’occasione di conoscere e apprezzare Massimiliano Feroldi che era lì ad autografare le copie. Questo albo ci ha subito catturate e lo abbiamo acquistato senza pensarci due volte!

Che cosa racconta “Storia di un piccolo re”?

La vita di piccolo re è tranquilla ma piatta. Un giorno sente tra lo stomaco e il cuore un languore, una mancanza, un magone e parte per un viaggio. Porta con sé tutto il suo regno: un pesciolino rosso, un ombrello e un cuore di pezza. Durante il viaggio ogni volta che compare il languore, tra stomaco e cuore, è come se stesse avvenendo un passaggio, una crescita. Accade quando decide di liberare il pesciolino, segno di distacco da un attaccamento, la liberazione di una parte di sé. Potrebbe essere, ad esempio, una sua parte infantile.

Proseguendo incontra una tempesta vorticosa e scorge un piccolo trifoglio sferzato dal vento. Di nuovo sente il languore e poi un impulso al cuore e decide di proteggere il trifoglio col suo ombrello, liberandosene. Anche in questo caso altro gradino da salire per un’ulteriore crescita, altro strumento (l’ombrello) da abbandonare perché non più necessario. L’ombrello l’ha sempre protetto, ora non ne ha più bisogno, egli può fare tutto da solo.

Finalmente raggiunge il traguardo, il suo senso: la luna. Un particolare interessante che ci ha colpite è che la testa del piccolo re è uguale alla luna: stessa forma e stessi colori. È come se si fosse ritrovato rispecchiandosi nella luna, che è un altro se stesso, alla quale egli dona il suo cuore di pezza.

Felice, felice come non mai, solo allora ritornò a casa. Il suo viaggio era finito. Adesso aveva veramente tutto.

Sottolineiamo nel racconto l’importanza di cuore, stomaco e testa.

Il cuore è il centro del sentimento primario, l’amore; lo stomaco è sede delle emozioni; la testa è la culla dei pensieri. Sono tutti elementi rilevanti che determinano la crescita emotiva di Piccolo Re e dei nostri figli.

Questo racconto ci insegna che la realizzazione dei nostri sogni e la ricerca di un senso nella vita iniziano inseguendo proprio quei sogni che per crescere devono affrontare il mondo.

Testo e illustrazioni: Massimiliano Feroldi
Editore: Lavieri Edizioni

Potete acquistare “Storia di un piccolo re” su Lavieri Edizioni

Rispondi