Categorie Libri per bambini

Che rabbia!

Pubblicato il
Che rabbia!

Luglio inoltrato, tempo di vacanza. Sarà il caldo 😅 ma Samu e Sofi sono più eccitati che mai 😊. I capricci sono all’ordine del giorno e la rabbia domina tra le loro emozioni. Ecco perché in queste occasioni rileggiamo insieme a loro “Che rabbia!”.

Abbiamo deciso di condividere con voi questa lettura che interessa tutti noi genitori quando ci troviamo a dover gestire e “vivere” la rabbia dei nostri figli.

Che cosa racconta “Che rabbia!”?

Roberto, dopo una bruttissima giornata, rientra a casa arrabbiato. Sporca il pavimento, lancia le scarpe e non vuole mangiare gli spinaci. Il papà allora gli dice di salire in camera sua e di scendere solo quando si sarà calmato. Dentro la sua camera sente una Cosa terribile che:

… sale, sale, fino a quando… RRRRRRRHAA, esce fuori all’improvviso.

Questo albo illustrato spiega in modo semplice e diretto come riconoscere, esprimere e superare la rabbia.

Ci piace perché la rabbia, come “Nel paese dei mostri selvaggi”, non viene nominata ma chiamata Cosa e rappresentata con il colore tipico rosso. Roberto riesce a gestire autonomamente la propria emozione, senza l’intervento del genitore. L’adulto, infatti, può aiutare il bambino a sentirsi autorizzato a esprimere la rabbia senza temere che tutto sarà distrutto. La mamma e il papà rimangono integri anche dopo che il proprio figlio ha espresso il suo forte e intenso sentimento. È importante essere noi i primi a non spaventarci, accogliere il tumulto di sensazioni che il bambino vive aiutandolo a dare loro un nome e un significato.

Testo e illustrazione: Mireille d’Allancé
Traduzione: Anna Morpurgo
Editore: Babalibri

Potete acquistare “Che rabbia!” in versione brossura o rilegato su ibs.it

Rispondi