Categorie I consigli delle Educatrici

Inserimento alla scuola dell’infanzia: alcuni consigli

Pubblicato il
Inserimento alla scuola dell’infanzia: alcuni consigli

Ciao Mamme e Papà,

mi presento sono Patricia e lavoro in una scuola dell’infanzia del Comune di Milano. La mia collega Roby (o meglio OBI 😅) ha da poco affrontato l’argomento inserimento al nido, dandovi alcuni consigli… ecco che, in linea con lei, farò lo stesso per il passaggio alla scuola dei “grandi”.

Per quanto riguarda la premessa direi che è molto simile. Avete già conosciuto la struttura, le maestre e conosciuto anche alcuni genitori che, come voi, affronteranno l’inserimento alla scuola dell’infanzia.

Il colloquio individuale avverrà i primi di settembre e l’inizio dell’ambientamento entro la fine dello stesso mese.

Per chi arriva dal nido, spesso è più semplice, perché sia i bambini che i genitori hanno già sperimentato la giornata educativa e le regole di una comunità. Questo non significa, però, che non avverranno crisi o pianti, si tratta pur sempre di un cambiamento e della conoscenza di nuovi ambienti.

Per i bimbi che non hanno frequentato il nido di solito è più difficile iniziare a frequentare altri coetanei, condividere gli spazi e rispettare le regole. Voglio però rassicurarvi: grazie alla fiducia e alla collaborazione con le maestre tutto diventerà più facile. L’amore e la cura per i vostri figli è la base del nostro lavoro.

Condividete con loro, e con noi 💪🏼, tutte le emozioni che proverete ogni giorno, in questo modo potrete viverle al meglio e superarle insieme.
Mi sento di consigliarvi due libri in merito:
“I colori delle emozioni”, di Anna Llenas, Gribaudo
“Le sei storie delle emozioni”, di Sara Agostini, illustrazioni di Marta Tonin, Gribaudo

Il mio consiglio?

Leggete tanti libri ai vostri bambini perché attraverso le parole e le storie si veicolano meglio le emozioni e i vissuti.

E per finire care mamme e papà non preoccupatevi eccessivamente se vostro figlio non ha ancora tolto il pannolino e il ciuccio.

Don’t worry! Be slow!

Ognuno ha i suoi tempi. L’importante è rispettarvi sempre in questo cammino chiamato Vita!!!

Buone Vacanze e Buona Lettura!!!

L’educatrice Patricia

Rispondi