Categorie Approfondiamo con la Counselor

Il sogno di Matteo tra arte e creatività

Pubblicato il
Il sogno di Matteo tra arte e creatività

Questo breve racconto, del nostro amato Leo Lionni ☺️, tocca dei temi a noi molto cari: l’arte e la creatività.

L’abbiamo apprezzato molto, ciononostante non siamo d’accordo sul fatto che i genitori di Matteo pianifichino il suo futuro, immaginandolo dottore, e ripongano in lui la speranza che un domani egli possa “salvarli” e farli uscire dalla loro condizione di povertà. I genitori, per noi, dovrebbero essere il punto di riferimento dei loro piccoli e prendersene cura non solo affettivamente ma anche materialmente, provvedendo alla loro sopravvivenza. Se si hanno aspettative di questo tipo nei confronti dei propri figli può accadere che i piccoli divenuti adulti realizzino i desideri e i sogni dei genitori e non seguano le loro vocazioni. Potrebbero, inoltre, sentirsi caricati di grandi responsabilità per loro impossibili da assumere, in quanto ancora piccoli.

Inseguire i propri sogni

I sogni devono essere del bambino e non dei genitori. Solo così nostro figlio sarà felice, sarà se stesso e non dovrà costruire una falsa immagine di sé per compiacere gli adulti di riferimento. Nel racconto, i genitori di Matteo lo immaginano medico con una buona posizione sociale ed economica. Fortunatamente Matteo seguirà la sua strada che incontrerà casualmente e diventerà ciò che è destinato a diventare: un pittore. Solo così sarà davvero realizzato, consapevole, appagato e felice.

Sta nell’intelligenza e nella consapevolezza dei genitori aiutare il proprio figlio a scoprire i suoi veri talenti, anche se fosse semplicemente che egli scelga un lavoro manuale, che non richieda un particolare livello di istruzione (anche se nella loro famiglia sono tutti laureati e acculturati).

Proviamo a riflettere insieme: “voglio davvero che mio figlio possa essere se stesso, realizzato, felice? Se sì, dovrò rinunciare alle aspettative che ho proiettato su di lui.”

L’importanza della creatività

La creatività può essere espressa in qualsiasi ambito dell’esistenza del bambino. Essa potenzia l’intelligenza e istruisce il piccolo ad affrontare le sfide della vita. La creatività infatti ti permette di usare fantasia, immaginazioneflessibilità e intuito. Ti insegna a sapertela cavare in ogni ambito. È molto importante lasciare libero il proprio figlio di esprimersi nelle relazioni, nello studio, nel gioco e in natura. È molto utile fornire degli strumenti per sviluppare le sue capacità.

Come fa un bambino a capire che ha delle doti artistiche, nel disegno ad esempio, se non gli diamo album e colori per disegnare e colorare? Questo è un esempio banale. Se scoprissimo che il bambino è attratto dal cielo e le stelle, perché non regalargli un telescopio, magari inizialmente un telescopio giocattolo, e poi in seguito uno autentico. Magari potrebbe in un futuro approfondire studi di astronomia o simili. Lo stesso vale con un microscopio se lo scoprite particolarmente attratto dalla natura. Questo intendiamo per strumenti.

Poi lasciarlo anche libero di giocare, di inventare i propri giochi. A volte pianifichiamo tutta la vita di nostro figlio, senza spazio al gioco semplice con altri bambini, come si usava una volta. “I bambini di oggi non sanno più giocare”. Forse non glielo abbiamo mai insegnato, o forse non lo hanno mai sperimentato, visto che i giochi moderni sono tutti tecnologici. Lasciamoli liberi di sperimentare autonomamente, allontanandoli a volte da pc e videogame.

Abbiamo chiesto a Jolanda se esistono altre forme di arte e creatività oltre a pittura, scrittura, scultura, architettura, teatro, cinema, letteratura, musica, danza, fotografia ecc. e lei, come sempre, ci ha illuminate ❤️

Leggete con attenzione queste splendide parole…

Essere artisti della propria vita

Certo che esistono! In realtà, per me, l’arte per antonomasia è l’arte della vita. Se fossimo in grado di immaginare la nostra vita come una grandiosa opera d’arte e potessimo essere noi gli artefici e artisti della stessa, la vita si tradurrebbe in un’esistenza sicuramente migliore.

Questo è un monito a divenire protagonisti del proprio vivere e non semplici comparse e adoperarci al meglio con tutta la fantasia, la creatività e la flessibilità possibile a trasformare la nostra vita in una meravigliosa avventura.

Testo e illustrazioni: Leo Lionni
Editore: Babalibri

Potete acquistare “Il sogno di Matteo” in versione brossura o rilegato su ibs.it

Rispondi